FIDAL VITERBO
Fidal Nazionale
Fidal Regionale
Walk in Tuscia 2016
WalkinTuscia2015
Archivio Fotografico
All Time maschili
All Time Femminili
PUBBLICITA'
pubblicita
Atletica in difficoltà
Atletica in difficoltà
Data: 10/08/2006
Autore: gimi
Argomento: Meeting Viterbo a rischio
Atletica viterbese in difficoltà Si allontanano i tempi di riconsegna del Campo Scuola La FIDAL (Federazione Italiana Di Atletica Leggera) attraverso il suo rappresentante e presidente Giuseppe Misuraca, lancia un allarme per il Campo Sportivo Scolastico di Viterbo, chiuso ormai dal 24 febbraio alle società, agli atleti, alle scuole ed ai cittadini. I lavori di ammodernamento del Campo Scuola, partiti nel febbraio 2006 e che prevedono il completamento dell’impianto cittadino con la costruzione delle nuove tribune coperte, recinzione, impianto d’irrigazione e pratino interno, sarebbero dovuti concludersi entro giugno, mentre il ritorno in pista degli atleti era previsto a fine Aprile. Di fatto la pista non è stata ancora consegnata, costringendo lo spostamento di tutte le gare provinciali federali e studentesche a Tarquinia, ma soprattutto costringendo le società e gli atleti a spostamenti per allenamenti verso impianti della provincia, non proprio idonei allo svolgimento di tutte le specialità tecniche previste. Atleti dello spessore tecnico come Diego Centi (per fare un esempio) vincitore recentemente dell’esagonale di Tunisi con la nazionale, è stato costretto fino ad oggi, ad allenamenti sulla pedana di lancio del disco senza protezione, costruita dal padre a Castel Cellesi; o come saltatori in Alto in Lungo e di Triplo, ostacolisti, tra i primi in ambito nazionale,costretti per mesi solo ad allenamenti di corsa. Molti di questi campi utilizzati fino ad oggi per gli allenamenti, per vari motivi, non sono più utilizzabili e costringono gli atleti ad ulteriori sacrifici in prossimità di nuovi impegni agonistici a settembre, che vedranno impegnate le compagini maschili dell’Alto Lazio nella finale di serie A2 a Napoli e quella femminile nella finale di Serie A1 a Caorle, dopo essere già state penalizzate non poco nelle Finali Nazionali Individuali Assolute di Luglio a Torino e Juniores a Rieti. La FIDAL di Viterbo, per le assicurazioni date a Febbraio dall’Amministrazione Comunale, ha inserito nel calendario di Settembre/Ottobre a Viterbo manifestazioni di assoluto valore in ambito nazionale, come il tradizionale Meeting Città di Viterbo, ormai alla sua VIII^ edizione, pubblicizzandole a tutte le società e Comitati Provinciali e Regionali d’Italia, con evidenti difficoltà di spostamento della gara o addirittura abolizione. Non da sottovalutare il danno per tutta l’attività giovanile che con i gruppi sportivi scolastici vedeva quest’inverno la presenza sul campo di circa 120 alunni delle scuole medie e superiori. Nella primavera la FIDAL ha organizzato una serie di gare al centro di Viterbo, scolastiche e federali ed al chiuso, all’ITSIG Leonardo da Vinci di Viterbo appunto per mantenere vivo l’interesse per l’attività agonistica ed anche tutta la prima parte di stagione agonistica, Aprile/Giugno nell’impianto di Tarquinia, ma la situazione è diventata insostenibile, ed eccessivamente penalizzante per una disciplina sportiva, cresciuta in qualità negli ultimi anni, frutto di tanto lavoro e sacrificio da parte di atleti, tecnici e dirigenti viterbesi. I Lavori che adesso procedono al Campo Scuola con una certa celerità, non riguardano più da mesi la pista e le pedane, che potrebbero essere riconsegnate alle società ed agli atleti consentendo loro di concludere in maniera dignitosa la fine della stagione agonistica, sicuramente con qualche risultato in più, adeguato alle loro possibilità tecniche, portando come consuetudine in alto l’immagine positiva della nostra città.
Il presente articolo, è stato pubblicato sulle seguenti testate: Il Tempo
Il Messagero
Corriere di Viterbo
Totem
Nuovo Viterbo Oggi
Sponsor della Atletica Viterbo
sponsor
sponsor
sponsor