FIDAL VITERBO
Fidal Nazionale
Fidal Regionale
Walk in Tuscia 2016
WalkinTuscia2015
Archivio Fotografico
All Time maschili
All Time Femminili
PUBBLICITA'
pubblicita
Pista di Atletica a Cura
Pista di Atletica a Cura
Data: 07/06/2020
Autore: fonti
Argomento: Parte il Progetto
Pubblico integralmente con molto piacere, la lettera di polemica di alcuni consiglieri comunali di Cura, la risposta dell'Amm. Comunale di Cura e la risposta del presidente dell'Atletica Vetralla Claudio Muccio sul tema del progetto di costruzione di un impianto di atletica leggera nella cittadina. Progetto che se realizzato, potrebbe consentire alla attivissima società della Tuscia un luogo idoneo per continuare ad avviare moltissimi giovani alla bellissima disciplina sportiva. Ero già a conoscenza del progetto e qualora venisse rrealizzata una adeguata copertura del rettilineo di 130m. Cura potrebbe diventere un polo importante dell'atletica Indoor nella regione, ospitando in futuro anche manifestazioni di una certa rilevanza agonistica. Giuseppe Misuraca cons. reg. FIDAL ''Oltre 100mila euro per un terreno e una pista di atletica'' Tomassini: ''Continuano gli sprechi, ora basta'' 06/06/2020 - 09:08 VETRALLA - Riceviamo e pubblichiamo: Siamo ormai al ridicolo e ci sarebbe da ridere se la situazione generale non fosse così grave, assistiamo al delirio di una amministrazione ormai allo sbando ed alla ricerca affannosa del consenso per scroccare un altro mandato. L'ennesimo spreco a cui stiamo assistendo è l'acquisto di un terreno privato a destinazione agricola nella frazione di Cura, adiacente il parco e la palestra comunale (della quale tra l'altro non si hanno notizie nonostante le promesse), per ben 108mila euro da destinare alla realizzazione di una pista di atletica. Un prezzo assolutamente fuori mercato, nonostante tutte le valutazioni di congruità che avranno il coraggio e la faccia tosta di presentare. Proprio così, in un momento dove regna l'incertezza sul futuro e dove probabilmente l'emergenza economica sarà il maggiore problema da affrontare, vengono sprecate risorse pubbliche un progetti di dubbia utilità, di difficile realizzazione e di complicata manutenzione. Nel Consiglio Comunale di oggi assisteremo alla votazione di questo ennesimo scempio. Un terreno di 12 mila mq per realizzare una pista di atletica, nemmeno circolare, ma lineare lunga 130 metri. Assurdo!! I fondi verrano presi dai finanziamenti già concessi per il quarto stralcio della riqualificazione del centro storico, fondi già destinati a terminare la pavimentazione di Via Cassia Interna fino a Piazza Vittorio Emanuele. Proprio quel centro storico con il quale si sono per anni riempiti la bocca sulla riqualificazione e sul rilancio; oggi viene abbandonato ed eliminato dal piano pluriennale degli investimenti, messo da parte, senza possibilità di tornare indietro. Un spreco assurdo, fondi distolti da un'importante opera per destinarli ad un progetto che per vedere la luce avrà bisogno di altri finanziamenti dei quali non vi è traccia, che non produrrà nulla se non ulteriori costi per la gestione e pulizia in primo luogo e la manutenzione negli anni a venire. Il parco 'Arnoldo Foa' a Cura è già un esempio di abbandono e incuria, sporcizia ovunque, giochi divelti, alberi crollati, pista di pattinaggio lasciata a se stessa, oltre alla palestra ormai diventata una barzelletta; a tutto questo aggireremo la pista. Per noi la realizzazione di una pista di atletica , o meglio di un rettilineo lungo 130, il cui utilizzo è quanto meno un'incognita, non è una priorità, non può essere un investimento fa considerasi tale. I Vetrallesi devono essere messi a conoscenza di queste singolari operazioni, che oltre ad essere inutili sono fuori luogo ed irrispettose del difficile momento che stiamo vivendo. Il consigliere Zelli Menegali ha presentato tutte queste obiezioni in commissione ma le risposte sono state come al solito arroganti e di chiusura. Facciamo un appello alla maggioranza e al Sindaco Coppari al fine di ritirare questo progetto ed eventualmente sottoporlo ai cittadini, siamo veramente loro a decidere se una pista di atletica può essere qualcosa di cui la comunità ha bisogno o meno. Roberto Tomassini, Noi per Vetralla - Zelli Sindaco ''Cittadella dello Sport'' a Cura, acquistato un terreno per costruire una pista di atletica 06/06/2020 - 14:01 VETRALLA – Riceviamo e pubblichiamo: Oggi in Consiglio Comunale è stata deliberata all’unanimità - tranne dai consiglieri Zelli e Gidari - l’acquisizione dell’ampio terreno adiacente alla Villa pubblica di Cura “Il Parco della Poesia Arnoldo Foà”, a ridosso degli impianti sportivi della palestra, per la realizzazione della pista di atletica, al fine di valorizzare l’impiantistica sportiva e creare la Cittadella dello Sport. Insieme alla palestra, i cui lavori sono già ripresi e la cui inaugurazione è prevista entro l’anno, l’intera area diventerà il fulcro e il futuro dello sport per lo sviluppo della frazione di Cura. Siamo lieti che Lista per Vetralla con i consiglieri Aquilani e Bacocco abbiano accolto positivamente e votato l’acquisizione di questa ampia area, consapevoli dell’importanza che l’ambizioso progetto riveste per lo sviluppo di tutto il nostro territorio. I fondi per l’acquisto sono stati reperiti da un vecchio finanziamento acceso 17 anni fa e mai utilizzato. Con questa operazione pertanto si è anche valorizzato un mutuo mai utilizzato dalle amministrazioni precedenti, che invece ora trova un proficuo impiego nell’immediato. Per quanto riguarda invece gli investimenti nel centro storico, è evidente che si tratta di interventi ben più importanti di 100 mila euro, i quali saranno oggetto di nuova programmazione da parte dell’amministrazione. Continua l’impegno di questa amministrazione per gli investimenti ed il rilancio del nostro comune. Amministrazione Comune Vetralla Gentili lettori, sono Claudio Muccio, presidente dell'Asd Atletica Vetralla. Scrivo questa lettera per fare delle precisazioni, in seguito ad una polemica suscitata da un articolo pubblicato on line, uscito immediatamente dopo all'acquisizione da parte del comune di Vetralla del terreno per la costruzione di una pista di atletica leggera. L’A.s.d. Atletica Vetralla ci tiene innanzitutto a precisare che ad oggi non ha ricevuto denaro, fondi, terreni o qualsiasi altro bene che possa ritenere di Sua proprietà. Anzi dovremmo e abbiamo il piacere di lavorare duramente, al fine di trovare sostenitori per supportare il tutto, e per meritarci la concessione della struttura. Detto ciò, ho il piacere di raccontarvi di noi e da dove nasce l’idea di una collaborazione con il Comune per poter sviluppare anche nel nostro territorio lo sport dell’Atletica Leggera. La società che presiedo è nata 9 anni fa, da un gruppo di cittadini Vetrallesi appassionati di Atletica Leggera. Negli anni siamo cresciuti, con l'aiuto economico dei nostri sponsor, con le approfondite competenze dei nostri tecnici federali, con la grande capacità di adattamento dei nostri atleti e con l’encomiabile spirito di sacrificio dei genitori. Dal punto di vista sociale, abbiamo lavorato tramite campi estivi e corsi specifici, ai fini del divertimento, dell’educazione sportiva e civica, ed allenato atleti con disabilità motoria. Abbiamo rivalorizzato gli ambienti che utilizzavamo ed utilizziamo per allenarci, ci siamo presi cura di quegli angoli di paese in cui abbiamo passato tutti i pomeriggi in questi 9 anni. In questo decennio abbiamo ottenuto risultati di rilievo, i nostri atleti hanno orgogliosamente portato il nome di Vetralla sulle piste di tutta Italia, ottenendo titoli e podi senza mai retrocedere. Gli atleti Vetrallesi hanno ottenuto 78 titoli provinciali, dal 2015 hanno raggiunto 15 titoli regionali e 24 podi regionali. Dal 2014 hanno raggiunto quota 11 titoli Nazionali UISP e LIBERTAS, 5 titoli Federali, 1 titolo Europeo di categoria e 9 partecipazioni ai campionati Italiani assoluti federali tra outdoor ed indoor, dando lustro a Vetralla in oltre 1400 articoli giornalistici tra cartaceo e web. Abbiamo organizzato gare, negli ultimi anni ci siamo impegnati anche nel valorizzare al meglio lo storico “Trofeo Uomo Cavallo” di Vetralla, mantenendo quel movimento sportivo che ci piace vedere nel nostro paese, e vedendo giungere corridori da tutto il Lazio. Abbiamo portato alla formazione nuovi Giudici Ufficiali Federali, ormai facenti parte anche alle giurie di gare nazionali. Ma in questi 9 anni abbiamo sempre e solo chiesto la necessità di avere una "casa", facendone richiesta alle varie amministrazioni che nel tempo si sono succedute. I nostri ragazzi sono cresciuti atleticamente in un parcheggio d'asfalto lungo 80 metri, nei percorsi boschivi del territorio, anche quando erano impraticabili, con fango, buche, rami e alberi pericolanti. E questa non è la condizione in cui soltanto i nostri agonisti o i giovani atleti vetrallesi si trovano a praticare l'Atletica Leggera, ma anche tutta la cittadinanza che vuole praticare le attività di corsa, camminata o ginnastica. Se si ha un occhio attento, si può notare la difficoltà e la pericolosità che può incontrare chi in inverno con le giornate molto corte, è costretto a correre o a camminare al buio in strada, dopo il lavoro. L’attuale Amministrazione Comunale ci ha proposto un appezzamento di terreno, un luogo molto centrale, adiacente all'attuale villa comunale di Cura, affianco alla palestra. Per un intero anello di tartan, ovvero la classica pista di atletica omologabile purtroppo il terreno non era sufficiente, ma i nostri tecnici esperti nel settore hanno progettato una struttura multifunzionale, a livello energetico autosufficiente, eco-sostenibile e ad impianto ambientale minimo con: Un rettilineo di 130m (120 percorribili) da 6/8 corsie al coperto, con pedane e spalti. All'esterno è previsto un anello di circa 350mt in tartan, di 2 corsie, ed una corsia in terra battuta. Sono previste anche le pedane per i lanci lunghi, disco, martello, giavellotto, oltre a quelle per il salto in alto, lungo, triplo, asta e per il lancio del peso. Questo significa che si potrà gareggiare, nella velocità, negli 80m, 100m, 100 e 110 ostacoli. La struttura si presenterebbe così, unica nel territorio Nazionale. Ovviamente siamo consapevoli che, questa bozza di progetto, potrà subire variazioni durante la realizzazione dell’intera struttura, ma comunque rimane nostro il sogno e la premura che le eventuali variazioni possano essere solo che migliorative. La struttura si presterà ad ospitare gare invernali federali, periodo in cui gli eventi ed il turismo diminuiscono nella nostra zona. Un luogo dove gli amanti della corsa potranno allenarsi su tartan o terra battuta curata, con illuminazione serale, spogliatoi e docce. Perciò la pista di per se potrebbe già ospitare gare federali di rilevanza regionale, nazionale e non solo, diventando un polo strategico. Un luogo dove Vetralla e non solo potrà unirsi in eventi, attività, centro di preparazione atletica per tutti gli sport del nostro territorio. Un luogo centrale, facilmente raggiungibile dagli alunni delle scuole, con i mezzi pubblici e vicina a tutti i servizi. Raggiungibile anche per chi è fuori zona. Il parco Foà sarà rivalutato sotto il profilo sociale e sportivo, che con la palestra ristrutturata ed i campi da tennis va a completare un centro multi sportivo all'avanguardia. Siamo sempre andati avanti con le nostre forze, senza mai una polemica, ma con suggerimenti costruttivi finalizzati anche a portare vantaggi, utilità e guadagno alla Nostra Comunità, facendo tesoro di quel poco che avevamo. Ed anche ora che un posto dove poter stare sembra finalmente arrivato, ci auguriamo e ci impegneremo a fare di necessità virtù, cercando di creare un luogo di sport e socialità per l’intera Comunità Vetrallese. Un punto di ritrovo per attività motorie di bambini, giovani, genitori e nonni, perchè la cultura dell'Atletica Leggera insegna che in panchina non resta nessuno, e anche noi, nel nostro sogno, non vogliamo e non lasceremo dietro nessuno. Vetralla, 07 Giugno 2020
Sponsor della Atletica Viterbo
sponsor
sponsor
sponsor